Velocizzare il computer – il disco SSD

confronto-di-hdd-e-ssd_300Che cosa è un SSD?
In termine elettronico e informatico un’unità a stato solido o drive a stato solido (in sigla SSD dal corrispondente termine inglese solid-state drive) è una tipologia di dispositivo di memoria di massa basata su semiconduttore, per l’archiviazione dei dati, anziché supporti di tipo magnetico come nel caso dell’hard disk classico.

 

Vantaggi di SSD:

  • 50 volte più veloce;
  • senza rumore, non ha parti meccaniche in movimento, al contrario degli HDD tradizionali;
  • minori consumi;
  • minore produzione di calore;
  • più leggeri.

Con abbastanza certezza si può dire che nel 90% degli attuali computer il cosiddetto “collo di bottiglia” è proprio il disco fisso, sostituendo l’HDD con un disco di nuova generazione i miglioramenti sono immediati.  I tempi di avvio scendono fino a 5-6 secondi (da quando si preme il tasto di accensione alla visualizzazione del desktop).

Cerchi qualcuno che ti aiuti? Non sai come fare? Clicca qui

Condividi:

usare il Raspberry Pi come computer di casa

Certamente non diventerà un computer con cui fare ritocco fotografico ma per navigare su internet e redigere qualche documento andrà più che bene. Ecco come sfruttare al massimo il vostro Raspberry Pi installando una distribuzione linux appositamente configurata.

1. Preparare l’hardware
Prima di cominciare dovete procurarvi tutto ciò che manca al vostro Raspberry Pi per diventare un computer di casa.

2. Procurarsi il software
Possiamo scaricare la versione linux compilata per RPi dal sito http://www.raspberrypi.org/downloads ; il sito propone diverse distribuzioni, personalmente trovo che la migliore sia la Wheezy, una ottimizzazione di debian che contiene Midori e diversi software per programmare, buona la dotazione di software didattici per i più piccoli.

3. Applicare l’immagine alla scheda SD
Scaricato il file immagine di Wheezy, dobbiamo applicarlo alla SD,
– gli utenti windows useranno un software quale win32diskimage che potete trovare qui: https://launchpad.net/win32-image-writer/+download,
– gli utenti Mac e Linux, invece, useranno il comando DD, sudo dd if=path_of_your_image.img of=/dev/diskn bs=1m . Dove “path_of_your_image.img” è il file immagine appena scaricato e “diskn” è il disco SD.

Dal Mac, per sapere come viene visto il disco SD, dovete cliccare sul simbolo della mela () (sul menù in alto a destra) , scegliete “informazioni su questo mac” , quindi cliccate “più informazioni” (se usate Mountain Lion cliccate “Resoconto di sistema”). Cercate USB o Card Reader a seconda dell’hardware che avete. Sotto la voce “Volumi” dovreste trovare la vostra SD e l’informazione tipo “disk1s2”.

Aprite un terminale e digitate il comando dd compilando i parametri correttamente, io ad esempio ho digitato: sudo dd if=2012-12-16-wheezy-raspbian.img of=/dev/disk1 bs=1m
Dopo qualche momento l’immagine è copiata sulla scheda.

4. Buon divertimento

wheezy-raspbian su raspberry piInserita la scheda nel vostro Raspberry Pi è sufficiente avviare il computer per veder partire il nuovo sistema operativo.

Se avete usato Wheezy, potete accedere con Username: pi Password: raspberry, subito dopo digitate startx per far partire l’interfaccia grafica e .. buon divertimento!
Condividi:

Raspberry Pi vs ENIAC

Nel 1946 fu presentato l’Electronic Numerical Integrator And Computer (ENIAC), il primo computer elettronico digitale general purpose della storia, costò 486.804,22 dollari e assorbiva talmente tanta energia elettrica che, alla sua prima messa in funzione, causò un black-out nel quartiere ovest di Filadelfia.
Durante la presentazione ufficiale fu in grado, in meno di un secondo, di moltiplicare il numero 97.367 per sé stesso 5.000 volte.

Come tutti i primi computer era di grandi dimensioni, occupava una stanza di  9 x 30 m, per una superficie complessiva di 180 m^2, e pesava 30 tonnellate. Era costituito principalmente da 42 pannelli disposti su tre pareti della stanza. Ogni pannello era alto circa 9 piedi, largo 2 piedi e spesso 1 piede.
L’ENIAC, poteva contenere fino a 20 numeri di 10 cifre,  l’input era consentito da schede di carta perforate. Era in grado di riconoscere il segno di un numero, confrontare numeri, e di eseguire le operazioni di addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione e radice quadrata.
La programmazione avveniva tramite cavi elettrici di collegamento sui pannelli, che dovevano essere ogni volta scollegati e ricollegati, ed ogni configurazione consentiva al computer di risolvere un diverso problema.

Raspberry pi
Messo a confronto con l’ENIAC mi rendo conto di quanto il Raspberry Pi sia sensazionale; è il computer più economico al mondo, con le dimensioni di una carta di credito può essere connesso ad una TV e ad una tastiera.

Raspberry Pi model B è fornito senza memoria SD, alimentatore, tastiera, contenitore, cavi o altri accessori, quindi al costo è di appena 32,88 euro dovete aggiungere:

  • un scheda SD (io ne ho usata una da 32 GB + 25 €)
  • un alimentatore 5V 700mA (io ho usato quello dell’iPhone con un cavo USB-MicroUSB + 4 €)
  • monitor DVI con cavo DVI (in alternativa un monitor HDMI con cavo DVI to HDMI)
  • tastiera e mouse USB

 

 

Nella piccola scheda trovano posto:

  • 2 porte USB
  • uscita ethernet 10/100
  • uscita video DVI
  • uscita video RCA
  • uscita audio

 

Gli usi sono i più svariati, il Raspberry Pi è basato sul sistema ARM che può essere utilizzato per molte delle applicazioni utilizzate su un normale computer, come fogli di calcolo, scrittura e giochi, per uso didattico ma anche come media center perché è anche in grado di riprodurre video in alta definizione.

 

Ingegneri dell’Università di Southampton hanno costruito un supercomputer da 64 Raspberry Pi computer e Lego

 

 

 

fonti: http://it.wikipedia.org ; http://www.raspberrypi.org/ ; http://www.techarena.it/2012/01/27/raspberry-pi-una-carta-di-credito-potente-quanto-un-iphone/raspi-model-ab-mono-1/

Condividi:

LAVAGNE INTERATTIVE HITACHI STARBOARD FX-DUO

Hitachi starboard fx-duo

 Hitachi starboard fx-duoPer i mesi di Settembre e Ottobre è attiva la promozione sulle lavagne interattive Hitachi FX-Duo 77′ con tecnologia multi-touch. Con le FX-Duo sara’ possibile visionare presentazioni ed al tempostesso modificarle interagendo con i contenuti. Non sara’ più dunque necessario avere una una vela di proiezione ed una lavagna sulla quale scrivere, potrete fare tutto con lo stesso strumento, con l’ulteriore vantaggio di poter salvare, stampare e diffondere ciò che scrivete a mano. Possibilita’ di accesso durante l’uso, alle risorse internet grazie ai collegamenti diretti con google e wikipedia, per integrare la presentazione con contenuti sempre più ricchi ed accedere ai dati sul web direttamente dalla presentazione.

offerta_speciale_100PREZZO: A PARTIRE DA 1187,00 EURO + IVA

Richiedi informazioni

 

Vantaggi offerti:

  • Possibilità di scrivere sulla superficie sia con l’apposito pennarello elettronico che con le dita;
  • Possibilità di interagire con i contenuti a “due mani” sulla superficie per ridimensionare gli oggetti, spostarli o richiamarli;
  • Input simultaneo: Possibilità di suddividere la lavagna in tre aree di cui una superiore più estesa, e due inferiori in cui sarà possibile interagire simultaneamente in due con la presentazione (utile nelle scuole per far partecipare alle lezioni gli studenti);
  • Collegamento diretto a google.it e wikipedia.it;
  • Hard and low reflection surface: Superficie resistente ai graffi (molto adatta nelle scuole) e con coefficiente di rifrazione della luce molto basso, per evitare fastidiosi riverberi della luce del proiettore sulla lavagna, pur mantenendo un’ottima nitidezza delle immagini visualizzate;
  • Anche in caso di danno alla superficie (tagli o fori) la lavagna non smette di funzionare e permette di continuare a lavorare con il resto della superficie non danneggiata;
  • Applicabili sia a parete che con apposito supporto a carrello;

Guarda il video di presentazione

Condividi: