La Tastiera

In ambito informatico la tastiera è un dispositivo di input del computer atto all’inserimento manuale di dati nella memoria del computer e al controllo del computer. La tastiera può essere incorporata nel computer (come negli Home Computer o nei notebook/portatili) o essere una periferica .
La tastiera si presenta come una serie ordinata di tasti la cui pressione permette l’inserimento, nella memoria di un computer, di un particolare carattere, oppure l’esecuzione di un particolare comando da parte del computer. A tal fine, su ogni tasto, è presente una serigrafia che ricorda all’utente a quale carattere o comando corrisponde il tasto.

Nell’implementazione odierna più comune, la maggior parte dei tasti consente l’inserimento di due o anche tre caratteri diversi, raramente invece di due o tre comandi diversi. Normalmente un carattere/comando è ottenuto mediante la semplice pressione del tasto, gli altri caratteri/comandi del medesimo tasto attraverso la pressione contemporanea di un particolare tasto funzione.

Sostanzialmente la tastiera si divede in due tipologie:

  • Tastiera Alfanumerica
  • Tastiera Numerica

La tastiera numerica permette solo l’inserimento dei numeri e l’esecuzione dei comandi, mentre la tastiera Alfanumerica permette oltre che ai numeri di inserire caratteri alfabetici. Attualmente di norma la tastiera è una tastiera alfanumerica. Le prime tastiere, quando ancora i computer erano in grado di elaborare solo numeri, erano invece numeriche. Ancora oggi le tastiere numeriche si possono trovare in appositi negozi.

Per l’utilizzo efficiente e veloce della tastiera alfanumerica esiste una tecnica, la dattilografia, nata con la macchina da scrivere. Nella maggior parte dei casi la tastiera alfanumerica ha mutuato infatti la disposizione dei tasti da tale dispositivo. La tastiera alfanumerica è normalmente nazionalizzata in quanto ogni nazione utilizza una propria lingua, con un set di caratteri alfabetici diversi, ragion dovuta alla diversa condizione lessico-grafica di ogni lingua: si tende dunque a ravvicinare lettere che spesso vanno insieme:in italiano la A si accompagna spesso con S, D, C ecco perchè si trovano vicine.

Ma il posizionamento e il numero dei tasti varia oltre che da Paese a Paese, anche in base al modello del computer. Ad esempio la tastiera per personal computer portatili hanno varie differenze da quelle per personal computer desktop in quanto limitate da spazi minori.

Esistono vari schemi per tastiera alfanumerica. Il più comune è denomina

to QWERTY, ma ne esistono anche altri come ad esempio il GKOS, QZERTY e il Dvorak.

QWERTY

QWERTY è oggi il più comune schema per tastiere alfanumeriche, utilizzato nella maggior parte delle tastiere per computer ma anche nelle macchine per scrivere. E’ utilizzato anche nella maggior parte delle tastiere alfanumeriche italiane. Il nome “QWERTY” deriva dalla sequenza delle lettere dei primi sei tasti presenti nella riga superiore della tastiera.

Lo schema QWERTY tenta anche di dividere i tasti tra le due mani, in modo tale che mentre una mano si posiziona, l’altra colpisce il tasto. I tasti corrispondenti alla F e alla J hanno un segno in rilievo sopra di essi proprio per facilitare, velocizzare e massimizzare la dattilografia.

La tastiera italiana non è riuscita, a differenza di altre lingue in cui i segni diacritici in uso sono più di quelli italiani, ad adattarsi alla lingua italiana pienamente. Probabilmente per emulazione della tastiera francese, mancano totalmente le vocali maiuscole accentate. Dato che la definizione del tipo di Layout è nel software, no nell’hardware della tastiera (salvo alcune variazioni posizionali di pochissimi tasti, le tastiere sono tutte pressochè identiche, ed a variare è la sola serigrafia sui tasti), la procedura puà variare leggermente in base al sistema operativo od al software in uso.

Tasti funzione

I tasti funzione servono soprattutto a facilitare l’utilizzo di comandi che normalmente prenderebbero un’elevata quantità di tempo all’utente, e quindi hanno il compito di facilitare e velocizzare determinati comandi. Qui di seguito saranno elencate le principali funzioni dei vari pulsanti:

  • F1 Avvia la guida
  • F2 Attiva la modalità modifica (se permessa) del nome per l’oggetto selezionato
  • F3 Per aprire il comando Trova
  • F4 Apre la casella combinata Alt+F4 Chiude la finestra corrente (Chiude Windows se il focus è sul desktop)
  • F5 Aggiorna la finestra corrente
  • F6 Alterna il fuoco tra le sottofinestre (es. casella risorse, albero risorse, e finestra file di Gestione risorse)
  • F10 Attiva la modalità Menu (come Alt) MAIUSC+F10 Visualizza il Menu di contesto per l’elemento selezionato
  • Il resto delle funzioni sono disponibili per l’utente di modificarle e programmarle come crede
  • Canc o Del: Cancella quanto selezionato
  • Maiusc+Canc: Cancella un dile senza metterlo nel cestino
  • CTRL+Esc: Visualizza il menù di contesto e sposta il focus sulla barra delle applicazioni
  • CTRL+C: Copia
  • CTRL+V: Incolla
  • CTRL+X: Taglia
  • CTRL+Z: Annulla
  • Alt+Tab: Passa all’applicazione successiva
  • Alt+Enter o Alt+2 Click: Visualizza le proprietà dell’oggetto
  • CTRL+Ins: Copia negli appunti quanto selezionato
  • Maiusc+Ins: Incolla il contenuto degli appunti
  • Maiusc+Canc: Cancella quanto selezionato e lo copia negli appunti
  • Win+I: Apertura della scheda mouse
  • Win+K: Apertura della scheda tastiera
  • Win+S: Attivazione o disattivazione del tasto Bloc Maiusc
  • Win+Tab: Scorrimento delle icone sulla barra delle applicazioni
  • Win+Barra Spaziatrice: Visualizzazione della pagina di Guida con l’elenco dei tasti (solo con MS IntelliType)
  • Stamp o Stampa: Copia negli appunti il contenuto dello schermo
  • Alt+Stamp: Copia negli appunti il contenuto della finestra attiva
  • App: Visualizzazione del menù di scelta rapida (vicino a CTRL destro)
  • Win: Apertura del menù avvio (Tasto con logo windows sia a destra che a sinistra
  • Win+A: Apertura di accesso facilitato (se installato)
  • Win+C: Apertura del pannello di controllo
  • Win+L: Apertura e chiusura di sessione
  • Win+M: Riduzione a icona degli elementi
  • Maiusc+Win+M: Annullamento riduzione a icona
  • Win+R: Visualizzazione della finestra “Esegui”
  • Win+E: Apertura di “Gestione Risorse”
  • Win+F: Ricerca di un file o di una cartella
  • CTRL+Win+F: Ricerca di un Computer nella rete
  • Win+P: Apertura di Print Manager
  • Win+V: Visualizzatore degli appunti
  • Win+Enter: Visualizza le proprietà del sistema
Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Tastiera_(informatica)
Fonte: http://www.pinodurantescuola.it/Sol_scorc_tastiera.htm
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.