Chiude WUALA free

Wuala cloud file
Wuala cloud file
WUALA il servizio di Lacie per salvare i tuoi files nella cloud

 

Il servizio di archiviazione file onLine Wuala ha deciso di chiudere lo spazio FREE.

Se siete utenti del servizio gratuito di Wuala e non volete perdere i vostri documenti, entro il 31/12/2014, dovrete fare l’upgrade e pagare per lo spazio cloud o spostare i file su un’altra piattaforma di archiviazione file.

Ci sono tanti servizi simili su cui potete spostare i vostri file:
DropBox  (2GB+0,5) https://www.dropbox.com/plans ;
OneDrive
/SkyDrive (15GB) https://onedrive.live.com/about/it-it/plans/ ;
GDrive (15 GB, da suddividere tra Google Drive, Gmail e Foto Google+) https://support.google.com/drive/answer/2375123?hl=it&ref_topic=2375005 ;
Copy
(15Gb+5) https://www.copy.com/price ;
Box
(10Gb) https://www.box.com/it_IT/pricing/ .

Prima di adottare questi servizi dovreste riflettere su sicurezza, affidabilità e privacy dei servizi cloud di queste grandi multinazionali, o almeno leggere le condizioni generali di utilizzo, alternative per farsi il proprio archivio cloud privato esistono, owncloud ad esempio ( http://owncloud.org/ ); se siete aziende la cosa migliore è chiedere al vostro sistemista di fiducia, perchè non provare?

 

 

ti potrebbe interessare anche come inviare file di grandi dimensioni ?

Condividi:

Gestire le scadenze dei contratti in modo semplice e automatico

E-mail, SMS e in genere le nuove modalità di comunicazione hanno reso il lavoro d’ufficio più semplice e rapido.
Le attività che gestiscono contratti hanno la necessità di comunicare con il cliente ogniqualvolta si avvicini la scadenza di un contratto, è facile basta inviare una e-mail!
Allora, come mai segretarie riservano mezza giornata per scorrere una lista in excel e inviare un’e-mail a ogni cliente con il contratto in scadenza?
Come si può velocizzare questo compito se l’e-mail è ritenuto il metodo più rapido?
Automatizzando l’invio delle e-mail.

Gestione Comunicazioni di WERP vi permette di inserire una comunicazione (e-mail, SMS o FAX), deciderne la periodicità e salvare; bastano pochi click per dimenticarsi completamente di questo noioso compito. Il sistema manda una copia della comunicazione alla segreteria e rende disponibile un registro delle comunicazioni inviate.

Il sistema è su web quindi non necessita di alcuna installazione o configurazione.

 

Condividi:

Partecipa a Coder DOJO – imparare a programmare divertendosi (presso Fiera Informatica e Radiantismo di Rovigo il 22 e 23 Febbraio 2014)

CoderDojoPD

CoderDojo è un movimento open source, guidato da volontari, che si occupa di creare e organizzare club di programmazione gratuiti e senza scopo di lucro per giovani. Ogni Dojo è condotto secondo il proprio stile, ma tutti condividono la stessa etica.

Nei Dojo, giovani ragazzi tra i 5 e i 17 anni imparano a programmare, sviluppare siti web, apps, giochi e molto altro. I Dojo sono creati, mantenuti e condotti da volontari. Oltre ad imparare a programmare, i membri del Dojo incontrano altre persone con la stessa passione, mostrano su cosa stanno lavorando e così via. CoderDojo rende lo sviluppo e imparare a programmare un’esperienza che spacca, divertente e socializzante.
CoderDojo pone anche un forte accento sul software free e open source e ha una solida rete globale di membri e volontari. CoderDojo ha solo una regola: ”Soprattutto sii in gamba!” (“Above All: Be Cool”), il bullismo, mentire, far perdere tempo e cose così, non è da persone in gamba.

CoderDojoPD
primo incontro al CoderDojo di Padova

A Padova, l’esperienza è cominciata da poche settimane, con appuntamenti riservati a bambini dai 7 ai 12 anni. Gli incontri hanno una durata di circa 3 ore, durante le quali viene usato Scratch per imparare a programmare un semplice gioco. Potete seguire le attività del dojo sul sito: http://coderdojopadova.wordpress.com/ oppure su twitter: https://twitter.com/coderdojopd
Per informazioni o se volete dare una mano come mentor, potete scrivere all’indirizzo mail: coderdojopd@gmail.com In occasione della fiera dell’elettronica ci troverete dalle 15.00 alle 18.00
nella saletta sopra il bar del CESER – INGRESSO GRATUITO – Considerato il numero di posti ridotto, invitiamo chi volesse partecipare a registrarsi a questo link http://www.eventbrite.it/e/biglietti-coderdojo-padova-bis-10649369551

è un’iniziativa offerta dalla tua Fiera dell’Informatica Elettronica e Radiantismo che si terrà il 22 e 23 Febbraio 2014!!!

tutte le informazioni sulla FIERA e il biglietto RIDUZIONE le trovi qui

 

Condividi:

Come installare Command Line Tools In OSX 10.9 Mavericks

La procedura per installare la “command line tools” in OSX 10.9 Mavericks è cambiata dalle precedenti versioni di MAC OSX .
Ecco i semplicissimi step da seguire:

1 : Avviate il terminale

Mac terminale

 

2 : Nel terminale, scrivete “xcode-select --install. ”  ( senza le virgolette )

3: cliccate “Install” sul pop-up che vi appare

Apple mac 3

 

 

 

 

 

 

 

Vi apparirà una barra di avanzamento

4 : L’installazione terminerà dopo una quindicina di minuti

 

Semplice vero?
Grazie a: http://www.computersnyou.com
Condividi:

windows 8: installare una stampante senza driver certificato.

Vi sarà sicuramente capitato di non riuscire ad utilizzare un vecchio dispositivo come una stampante con il nuovo Windows 8, FERMI! Non cambiate subito stampante ma provate a seguire prima la nostra guida che vi permette di installare i vecchi driver di Windows Vista o 7.
Per prima cosa servono i driver da installare (metteteli in una cartella comoda), quindi occorre spegnere il pc.
N.B. ATTENZIONE seguite queste due operazioni per arrestare veramente il sistema:
  • Premiamo sulla tastiera contemporaneamente i tasti WIN + R.
  • Nella finestra Esegui digitare shutdown.exe /r /o /f /t 00 e confermiamo con OK.

Il PC si riavvierà e vi ritroverete dinanzi ad una schermata blu denominata Scegli un opzione.

  • Clicchiamo su Risoluzione dei problemi, su Opzioni avanzate,
  • Impostazioni di avvio
  • infine su Riavvia.

Il PC verrà di nuovo riavviato nella schermata delle opzioni avanzate di avvio.

  • Premete il tasto corrispondente alla dicitura Disattiva imposizione firma driver 

Una volta riavviato, installate i driver delle periferiche non firmate che vi servono nel classico modo, oppure scegliendo manualmente il percorso durante l’installazione guidata di Windows.

Buone stampe a tutti!

 

Condividi:

Windows 8.1 sta per arrivare

Ciao a tutti, oggi vi parlerò del nuovo Windows 8.1 !!

Non serve, ormai tutti sappiamo che c’è questo nuovo aggiornamento e tutti pensano che Windows 8 è brutto e scomodo e lo sarà anche dopo e invece no!

All’uscita di Windows 8 c’era grande entusiasmo per la novità del nuovo sistema operativo di Microsoft, però tra startScreen e tile molti lo hanno trovato scomodo e chiamavano a gran voce il vecchio desktop e il Pulsante Start. Microsoft vi ha accontentati e con il nuovo Windows 8.1 il pulsante start tornerà! Sarà anche possibile impostare il desktop come schermata principale al posto della startScreen.

Il nuovo sistema operativo, o meglio il nuovo aggiornamento, porta anche altre novità importanti come la ricerca intelligente: attualmente dalla schermata con le tile se voi iniziate a digitare comparirà un elenco di applicazioni o di impostazioni o di file; con il nuovo aggiornamento le varie categorie di voci saranno nello stesso elenco in modo ordinato naturalmente, e si potranno fare anche ricerche su bing (molto simile al SpootLight di Apple).

Un’altra novità che porterà l’aggiornamento è la possibilità di avere tile di dimensione diverse, o meglio più tipologie di dimensione, più grandi e più piccole.

Insomma questo nuovo Windows 8.1 porterà una ventata di novità, io e il mio staff lo proveremo subito e voi? Darete fiducia a Microsoft?

Condividi:

Come inviare file di grandi dimensioni?

Alcuni clienti ci chiedono “come posso spedire un file di grandi dimensioni” ?
Prima o poi capita a tutti di spedire allegati pesanti, la posta elettronica si rivela uno strumento inappropriato

File di grandi dimensioni

per questo utilizzo, infatti inviando un’e-mail con un allegato di grandi dimensioni potremmo ottenere errori  prima o dopo l’invio della e-mail.

Gli errori più comuni sono:

– 550: Email mailbox full / quota exceeded (Spazio per la ricezione di posta elettronica esaurito)

– 523: Message too big (Messaggio troppo grande)

 

Il metodo più semplice per inviare file di grandi dimensioni è quello di usare un’applicazione Web che offre tanto spazio e procedure di invio semplificate.

Per le aziende è stato prodotto “WERP – Scambio file”, un software per lo scambio di file senza l’uso e le limitazioni delle e–mail, l’uso è semplice ed intuitivo.

Ogni utente (fornitore, cliente o partner aziendale che sia) ha un suo spazio riservato sul sito web aziendale, basta aggiungere il file a questo spazio e un messaggio personalizzabile avviserà il destinatario che un nuovo documento lo aspetta.

Il sistema prevede la sincronia con l’archivio clienti e fornitori dal gestionale aziendale.

cliccando sul link seguente trovate la scheda tecnica di Scambio file .

Condividi:

Perchè certificarsi

Che cos’è una certificazione

E’ un processo di valutazione cui ci si sottopone volontariamente, gestito da membri autorevoli della professione.

Ha caratteristiche di oggettività e misura in maniera circostanziata competenze professionali enunciate con chiarezza in una “carta delle competenze” (detta anche sillabo). Nasce nel “mercato” e segue le evoluzioni delle professioni, con periodici aggiornamenti alla “carta” e di conseguenza alle “misure”, cioè gli esami/prove con i quali viene rilasciata la certificazione. Ha carattere sovranazionale.

Ha come oggetto “abilità”, cioè il “saper fare” piuttosto che le conoscenze”. Non è un’abilitazione, cioè un processo di valutazione obbligatorio, gestito da un organismo riconosciuto legalmente (albo professionale), che segue l’ordinamento legislativo nazionale ed ha quindi carattere nazionale (con eventuali armonizzazoni a livello di Unione Europea).

Esiste un quadro normativo europeo delle certificazioni delle persone: EN 45013, ora divenuto ISO/IEC 17024:2003 (“Conformity assessment – General Requirements for bodies operating certification of persons”) che basa la certificazione sulla qualità e sul rapporto di fiducia cliente – professionista certificato.

Perchè certificarsi

La certificazione delle competenze in un settore così dinamico e complesso come l’ICT non è un’opzione, ma una necessità: certificare significa garantire qualità al sistema di sviluppo delle risorse umane.

Si stima che nel giro di 10 anni l’80% delle tecnologie diventi obsoleto e debba essere rimpiazzato. Nello stesso arco di tempo, l’80% degli specialisti del settore lavora sulla base di una formazione scolastica risalente a più di 10 anni addietro: la tecnologia ringiovanisce, la forza lavoro invecchia.

Il contesto europeo richiede una misura oggettiva delle competenze professionali, per favorire la mobilità delle professioni.

Studenti universitari: chi sta terminando o ha appena terminato un percorso universitario si presenta sul mercato del lavoro con una prova oggettiva e indipendente delle sue competenze, prova che è nata nel mondo del lavoro stesso e che complementa l’attestazione delle capacità fornita dalla laurea rilasciata dall’Università.

Professionisti: a chi, già inserito nel mondo delle professioni, viene affidata la concezione, la realizzazione e l’esercizio di un sistema informatico, è utile possedere e dimostrare, attraverso la certificazione periodica delle sue competenze, oltre ad una solida conoscenza specifica, anche una vasta esperienza, mantenuta continuamente aggiornata con i progressi della tecnologia.

Condividi: