windows 8: installare una stampante senza driver certificato.

Vi sarà sicuramente capitato di non riuscire ad utilizzare un vecchio dispositivo come una stampante con il nuovo Windows 8, FERMI! Non cambiate subito stampante ma provate a seguire prima la nostra guida che vi permette di installare i vecchi driver di Windows Vista o 7.
Per prima cosa servono i driver da installare (metteteli in una cartella comoda), quindi occorre spegnere il pc.
N.B. ATTENZIONE seguite queste due operazioni per arrestare veramente il sistema:
  • Premiamo sulla tastiera contemporaneamente i tasti WIN + R.
  • Nella finestra Esegui digitare shutdown.exe /r /o /f /t 00 e confermiamo con OK.

Il PC si riavvierà e vi ritroverete dinanzi ad una schermata blu denominata Scegli un opzione.

  • Clicchiamo su Risoluzione dei problemi, su Opzioni avanzate,
  • Impostazioni di avvio
  • infine su Riavvia.

Il PC verrà di nuovo riavviato nella schermata delle opzioni avanzate di avvio.

  • Premete il tasto corrispondente alla dicitura Disattiva imposizione firma driver 

Una volta riavviato, installate i driver delle periferiche non firmate che vi servono nel classico modo, oppure scegliendo manualmente il percorso durante l’installazione guidata di Windows.

Buone stampe a tutti!

 

Condividi:

usare il Raspberry Pi come computer di casa

Certamente non diventerà un computer con cui fare ritocco fotografico ma per navigare su internet e redigere qualche documento andrà più che bene. Ecco come sfruttare al massimo il vostro Raspberry Pi installando una distribuzione linux appositamente configurata.

1. Preparare l’hardware
Prima di cominciare dovete procurarvi tutto ciò che manca al vostro Raspberry Pi per diventare un computer di casa.

2. Procurarsi il software
Possiamo scaricare la versione linux compilata per RPi dal sito http://www.raspberrypi.org/downloads ; il sito propone diverse distribuzioni, personalmente trovo che la migliore sia la Wheezy, una ottimizzazione di debian che contiene Midori e diversi software per programmare, buona la dotazione di software didattici per i più piccoli.

3. Applicare l’immagine alla scheda SD
Scaricato il file immagine di Wheezy, dobbiamo applicarlo alla SD,
– gli utenti windows useranno un software quale win32diskimage che potete trovare qui: https://launchpad.net/win32-image-writer/+download,
– gli utenti Mac e Linux, invece, useranno il comando DD, sudo dd if=path_of_your_image.img of=/dev/diskn bs=1m . Dove “path_of_your_image.img” è il file immagine appena scaricato e “diskn” è il disco SD.

Dal Mac, per sapere come viene visto il disco SD, dovete cliccare sul simbolo della mela () (sul menù in alto a destra) , scegliete “informazioni su questo mac” , quindi cliccate “più informazioni” (se usate Mountain Lion cliccate “Resoconto di sistema”). Cercate USB o Card Reader a seconda dell’hardware che avete. Sotto la voce “Volumi” dovreste trovare la vostra SD e l’informazione tipo “disk1s2”.

Aprite un terminale e digitate il comando dd compilando i parametri correttamente, io ad esempio ho digitato: sudo dd if=2012-12-16-wheezy-raspbian.img of=/dev/disk1 bs=1m
Dopo qualche momento l’immagine è copiata sulla scheda.

4. Buon divertimento

wheezy-raspbian su raspberry piInserita la scheda nel vostro Raspberry Pi è sufficiente avviare il computer per veder partire il nuovo sistema operativo.

Se avete usato Wheezy, potete accedere con Username: pi Password: raspberry, subito dopo digitate startx per far partire l’interfaccia grafica e .. buon divertimento!
Condividi:

domani arriva Microsoft Windows 8

Il lancio ufficiale dell’OS è previsto per domani 26 ottobre 2012.
In una conferenza stampa che si terrà oggi, Microsoft presenterà le caratteristiche di quella che si annuncia come una profonda revisione del suo sistema operativo.

Il nuovo sistema operativo sarà applicato anche a smartphone e tablet come Surface. Per utilizzare windows anche sui dispositivi touch Microsoft ha rivoluzionato il menù start creando un’interfaccia innovativa, minimale e semplice.

In TECH.TEAM abbiamo già migrato l’80% dei PC  da un paio di mesi e vi possiamo assicurare che, confrontato con windows 7, l’avvio del sistema è più rapido e non abbiamo riscontrato alcuna incompatibilità con PC che utilizzavano precedentemente windows 7.

la nuova interfaccia grafica di windows 8Per chi volesse eseguire l’upgrade consigliamo di:

1. verificare i requisiti Hardware minimi richiesti:
Processore: 1GHz
RAM: 1 GB (32 bit) / 2 GB (64 bit) Leggi tutto “domani arriva Microsoft Windows 8”

Condividi:

AVG: possibile falso positivo – il computer non si avvia

AVG Falso positivo

E’ possibile che alcuni pc non si riavviino dopo spegnimento.

Se avete Windows XP aggiornato al Service Pack 3 con un prodotto AVG, NON riavviate il vostro computer.

Questa mattina il noto produttore di software di protezione ha fatto sapere tramite mail ai suoi rivenditori che eventuali scansioni avrebbero potuto isolare in quarantena un file necessario al corretto avvio di windows, il nome del file non è stato ancora reso pubblico dato che Grisoft sostiene che i test interni non hanno dato prova dell’esistenza del problema.

Di seguito un estratto della mail: Leggi tutto “AVG: possibile falso positivo – il computer non si avvia”

Condividi:

La Tastiera

In ambito informatico la tastiera è un dispositivo di input del computer atto all’inserimento manuale di dati nella memoria del computer e al controllo del computer. La tastiera può essere incorporata nel computer (come negli Home Computer o nei notebook/portatili) o essere una periferica .
La tastiera si presenta come una serie ordinata di tasti la cui pressione permette l’inserimento, nella memoria di un computer, di un particolare carattere, oppure l’esecuzione di un particolare comando da parte del computer. A tal fine, su ogni tasto, è presente una serigrafia che ricorda all’utente a quale carattere o comando corrisponde il tasto.

Nell’implementazione odierna più comune, la maggior parte dei tasti consente l’inserimento di due o anche tre caratteri diversi, raramente invece di due o tre comandi diversi. Normalmente un carattere/comando è ottenuto mediante la semplice pressione del tasto, gli altri caratteri/comandi del medesimo tasto attraverso la pressione contemporanea di un particolare tasto funzione.

Sostanzialmente la tastiera si divede in due tipologie:

  • Tastiera Alfanumerica
  • Tastiera Numerica

La tastiera numerica permette solo l’inserimento dei numeri e l’esecuzione dei comandi, mentre la tastiera Alfanumerica permette oltre che ai numeri di inserire caratteri alfabetici. Attualmente di norma la tastiera è una tastiera alfanumerica. Le prime tastiere, quando ancora i computer erano in grado di elaborare solo numeri, erano invece numeriche. Ancora oggi le tastiere numeriche si possono trovare in appositi negozi.

Per l’utilizzo efficiente e veloce della tastiera alfanumerica esiste una tecnica, la dattilografia, nata con la macchina da scrivere. Nella maggior parte dei casi la tastiera alfanumerica ha mutuato infatti la disposizione dei tasti da tale dispositivo. La tastiera alfanumerica è normalmente nazionalizzata in quanto ogni nazione utilizza una propria lingua, con un set di caratteri alfabetici diversi, ragion dovuta alla diversa condizione lessico-grafica di ogni lingua: si tende dunque a ravvicinare lettere che spesso vanno insieme:in italiano la A si accompagna spesso con S, D, C ecco perchè si trovano vicine.

Ma il posizionamento e il numero dei tasti varia oltre che da Paese a Paese, anche in base al modello del computer. Ad esempio la tastiera per personal computer portatili hanno varie differenze da quelle per personal computer desktop in quanto limitate da spazi minori.

Esistono vari schemi per tastiera alfanumerica. Il più comune è denomina

to QWERTY, ma ne esistono anche altri come ad esempio il GKOS, QZERTY e il Dvorak.

QWERTY

QWERTY è oggi il più comune schema per tastiere alfanumeriche, utilizzato nella maggior parte delle tastiere per computer ma anche nelle macchine per scrivere. E’ utilizzato anche nella maggior parte delle tastiere alfanumeriche italiane. Il nome “QWERTY” deriva dalla sequenza delle lettere dei primi sei tasti presenti nella riga superiore della tastiera.

Lo schema QWERTY tenta anche di dividere i tasti tra le due mani, in modo tale che mentre una mano si posiziona, l’altra colpisce il tasto. I tasti corrispondenti alla F e alla J hanno un segno in rilievo sopra di essi proprio per facilitare, velocizzare e massimizzare la dattilografia.

La tastiera italiana non è riuscita, a differenza di altre lingue in cui i segni diacritici in uso sono più di quelli italiani, ad adattarsi alla lingua italiana pienamente. Probabilmente per emulazione della tastiera francese, mancano totalmente le vocali maiuscole accentate. Dato che la definizione del tipo di Layout è nel software, no nell’hardware della tastiera (salvo alcune variazioni posizionali di pochissimi tasti, le tastiere sono tutte pressochè identiche, ed a variare è la sola serigrafia sui tasti), la procedura puà variare leggermente in base al sistema operativo od al software in uso.

Tasti funzione

I tasti funzione servono soprattutto a facilitare l’utilizzo di comandi che normalmente prenderebbero un’elevata quantità di tempo all’utente, e quindi hanno il compito di facilitare e velocizzare determinati comandi. Qui di seguito saranno elencate le principali funzioni dei vari pulsanti:

  • F1 Avvia la guida
  • F2 Attiva la modalità modifica (se permessa) del nome per l’oggetto selezionato
  • F3 Per aprire il comando Trova
  • F4 Apre la casella combinata Alt+F4 Chiude la finestra corrente (Chiude Windows se il focus è sul desktop)
  • F5 Aggiorna la finestra corrente
  • F6 Alterna il fuoco tra le sottofinestre (es. casella risorse, albero risorse, e finestra file di Gestione risorse)
  • F10 Attiva la modalità Menu (come Alt) MAIUSC+F10 Visualizza il Menu di contesto per l’elemento selezionato
  • Il resto delle funzioni sono disponibili per l’utente di modificarle e programmarle come crede
  • Canc o Del: Cancella quanto selezionato
  • Maiusc+Canc: Cancella un dile senza metterlo nel cestino
  • CTRL+Esc: Visualizza il menù di contesto e sposta il focus sulla barra delle applicazioni
  • CTRL+C: Copia
  • CTRL+V: Incolla
  • CTRL+X: Taglia
  • CTRL+Z: Annulla
  • Alt+Tab: Passa all’applicazione successiva
  • Alt+Enter o Alt+2 Click: Visualizza le proprietà dell’oggetto
  • CTRL+Ins: Copia negli appunti quanto selezionato
  • Maiusc+Ins: Incolla il contenuto degli appunti
  • Maiusc+Canc: Cancella quanto selezionato e lo copia negli appunti
  • Win+I: Apertura della scheda mouse
  • Win+K: Apertura della scheda tastiera
  • Win+S: Attivazione o disattivazione del tasto Bloc Maiusc
  • Win+Tab: Scorrimento delle icone sulla barra delle applicazioni
  • Win+Barra Spaziatrice: Visualizzazione della pagina di Guida con l’elenco dei tasti (solo con MS IntelliType)
  • Stamp o Stampa: Copia negli appunti il contenuto dello schermo
  • Alt+Stamp: Copia negli appunti il contenuto della finestra attiva
  • App: Visualizzazione del menù di scelta rapida (vicino a CTRL destro)
  • Win: Apertura del menù avvio (Tasto con logo windows sia a destra che a sinistra
  • Win+A: Apertura di accesso facilitato (se installato)
  • Win+C: Apertura del pannello di controllo
  • Win+L: Apertura e chiusura di sessione
  • Win+M: Riduzione a icona degli elementi
  • Maiusc+Win+M: Annullamento riduzione a icona
  • Win+R: Visualizzazione della finestra “Esegui”
  • Win+E: Apertura di “Gestione Risorse”
  • Win+F: Ricerca di un file o di una cartella
  • CTRL+Win+F: Ricerca di un Computer nella rete
  • Win+P: Apertura di Print Manager
  • Win+V: Visualizzatore degli appunti
  • Win+Enter: Visualizza le proprietà del sistema
Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Tastiera_(informatica)
Fonte: http://www.pinodurantescuola.it/Sol_scorc_tastiera.htm
Condividi:

Piccoli trucchi per usare meglio Windows Vista e Windows Seven

Soprattutto a chi si avvicina a questo sistema operativo per la prima volta, risulterà ostico raggiungere alcune funzionalità che con Windows XP era sempre sotto mano o facilmente raggiungibili, e che invece con questo sistema operativo sono raggiungibili solo dopo un lungo percorso e molti “click”.

Può risultare utile allora conoscere alcune piccole scorciatoie, per ottenere ciò che vogliamo senza impazzire per configurare ed utilizzare il nostro PC

La procedura è molto semplice:

Di seguito metterò a disposizione le scorciatoie da utilizzare per configurare il vostro pc

Premere la combinazione di tasti: WIN + R per ottenere la finestra Esegui

il tasto win windows key

la finestra “esegui”finestra esegui

Digitare all’interno della finestra “Esegui” il comando (che trovate di seguito) che vi farà eseguire l’azione di vostro interesse

Premere Invio

  • appwiz.cpl : apre programmi e funzionalità
  • bthprops.cpl : apre il pannello di gestione Bluetooth
  • collab.cpl : apre la gestione delle persone nelle vicinanze
  • desk.cpl : apre le impostazioni dello schermo
  • firewall.cpl : apre il pannello di gestione del firewall di Windows
  • hdwwiz.cpl : apre l’installazione guidata dell’hardware
  • inetcpl.cpl : apre le proprietà di Internet Explorer
  • infocardcpl.cpl : apre l’assistente dei problemi della compatibilità dei programmi
  • intl.cpl : apre le impostazioni regionali e della lingua
  • irprops.cpl : apre la gestione degli infrarossi (se si ha una periferica adatta collegata)
  • joy.cpl : apre la gestione delle periferiche di gioco (Joystick)
  • main.cpl : apre le proprietà del mouse
  • mmsys.cpl : apre il pannello di gestione del suono
  • ncpa.cpl : apre le connessioni di rete
  • powercfg.cpl : apre il pannello delle opzioni di alimentazione
  • sysdm.cpl : apre le proprietà del Sistema
  • TabletPC.cpl : apre la gestione della penna e dei dispositivi di input
  • telephon.cpl : apre le opzioni di modem e telefonia
  • timedate.cpl : apre la gestione di data e ora
  • wscui.cpl : apre il Centro di Sicurezza Windows
Condividi:

McAfee : svchost.exe falso positivo w32/wecorl.a, computer bloccato

Come anni fa AVG oggi tocca a McAfee ; Per errore un aggiornamento cancella dei files vitali di windows  e blocca i computer degli utenti .

altre informazioni : http://www.megalab.it/5986/mcafee-blocca-il-pc-degli-utenti

soluzione: http://vil.nai.com/vil/5958_false.htm?elq_mid=2363&elq_cid=277011

Sintomi

potrebbero presentarsi questi sintomi:

  • tema di windows 2000
  • barra della applicazioni (quella con START per capirci) non visibile
  • copia ed incolla dei files disabilitato (l’incolla in realtà è disabilitato)
  • errore all’avvio di skype : “server RPC non disponibile”
  • nessuna scheda di rete presente sul PC
  • impossibilità di utilizzare un “punto di ripristino”

Aggiornamento (ore 11.15) – mail arrivata da McAfee :

McAfee has developed a SuperDAT remediation Tool to restore the svchost.exe file on affected systems.

Q:   What does the SuperDAT Remediation Tool Do?

A:   The tool suppresses the driver causing the false positive by applying an Extra.dat file in c:\program files\commonfiles\mcafee\engine folder. It then restores the svchost.exe by looking first in %SYSTEM_DIR%\dllcache\svchost.exe, if not present it will attempt a restore from %WINDOWS%\servicepackfiles\i386\svchost.exe, if not present it will attempt a restore from quarantine. After the tool is run, the machine needs to be rebooted.

Recommended Recovery SuperDAT Procedure

1.     From a machine that has Internet access, locate and download the Recovery SuperDAT at http://download.nai.com/products/mcafee-avert/tools/SDAT5958_EM.exe and save it to portable media.
2.     Take the portable media to each affected machine and run the tool. If you are not able to run the tool on the affected machine, boot in safe mode
3.     Execute the Recovery SuperDAT tool
4.     Reboot in normal mode
5.     Use the product update to update to 5959

For additional FAQs and information, go to https://kc.mcafee.com/corporate/index?elq_mid=2373&elq_cid=277011&page=content&id=KB68780 which will remain up to date.

================================
UPDATE #4  (7:38pm US/CDT)

McAfee has published recovery procedures for the following two scenarios:

  • Recommended Manual Recovery Procedure using the Extra DAT where DAT 5958 is currently installed
  • Alternate Manual Recovery Procedure using DAT 5959 where DAT 5958 is currently installed

This information has been posted on http://vil.nai.com/vil/5958_false.htm and will be continuously updated as more information and procedures become available.

================================
UPDATE #3 (2:55pm US/CDT)

Emergency DAT 5959 has been posted and is available at http://www.mcafee.com/apps/downloads/security_updates/dat.asp. This file is available in English and is replicating in other languages. For MORE information, go to the 5958 DAT Report on http://vil.nai.com/vil/5958_false.htm.

================================
UPDATE #2 (12:47pm US/CDT)

McAfee is aware that a number of corporate customers have incurred a false positive error due to incorrect malware alerts. Our initial investigation indicates that the error can result in moderate to significant performance issues on systems running Windows XP Service Pack 3.

The 5958 DAT has been removed from McAfee download servers, preventing any further impact to corporate customers. McAfee teams are working with the highest priority to support impacted customers and plan to provide an update virus definition file shortly. You can view information at https://kc.mcafee.com/corporate/index?elq_mid=2373&elq_cid=277011&page=content&id=KB68780 (NOTE: system is currently slow) or the McAfee Community at http://community.mcafee.com/docs/DOC-1374/

We will notify you of an emergency update when available, or in 90 minutes.

================================

ORIGINAL EMAIL (11:06am US/CDT)

McAfee is aware of a w32/wecorl.a false positive with the 5958 DAT file April 21 at  2:00pm (GMT +1). McAfee advises NOT to download this DAT. Please disable pull tasks and update tasks.

Information updates will be sent every 90 minutes to keep you advised.


McAfee Support Notification Service (SNS) provides valuable information to help you maximize the functionality and protection capabilities of your McAfee products.

To manage your SNS email preferences, please go to the SNS Subscription Center at http://my.mcafee.com/content/SNS_Subscription_Center
(
NOTE: This URL ensures your previous preferences are populated for your review).
For Support issues, contact your Support Account Manager (SAM), or go to https://mysupport.mcafee.com.
For McAfee Security Quickstart services, go to http://www.mcafeequickstart.com.
For other questions, go to http://www.mcafee.com/us/about/contact/index.html and select the appropriate contact link.

McAfee, Inc. | 3965 Freedom Circle | Santa Clara, CA | 95054 | 888.847.8766 | www.mcafee.com

McAfee and/or additional marks herein are registered trademarks or trademarks of McAfee, Inc. or its affiliates in the US and other countries. All other registered and unregistered trademarks herein are the sole property of their respective owners. © 2010 McAfee, Inc. All rights reserved.

Condividi:

Cosa significa OEM?

OEM è un acronimo che significa Original Equipment Manufacturer e si riferisce in generale ai produttori di personal computer.

Acquisto di software preinstallato (OEM)
E’ decisamente il modo più economico, semplice e immediato di acquistare il software. Il software è pronto all’uso quando si accende il PC per la prima volta. Il supporto tecnico viene erogato dal fornitore dell’hardware.

Cos’è un software OEM?
La quasi totalità dei prodotti Microsoft è disponibile in versione OEM, ovvero il prodotto viene offerto all’utente finale già preinstallato sul PC. In questo modo l’utente finale, al momento dell’accensione del computer, trova il prodotto Microsoft (tipicamente il sistema operativo ed eventualmente un applicativo, es. Office) già funzionante, senza bisogno di alcuna operazione per l’installazione.
La caratteristica principale del software OEM è data dal fatto che il software viene concesso in licenza all’utente finale come parte integrante del PC sul quale viene installato.
“Parte integrante” significa che il software, una volta installato sul PC, perde in qualche modo la sua identità e diventa un’unica entità con il PC.
Questo vuol dire che :
– Il prodotto Microsoft in versione OEM “nasce e muore col PC” e non può quindi essere trasferito su un secondo PC.
– Qualora si necessita di assistenza sul prodotto software Microsoft, bisogna rivolgersi direttamente al rivenditore e/o produttore del PC.

Per ulteriori informazioni, visita il sito
http://www.microsoft.com/italy/licenze/soluzioni/altre/oem.mspx



Condividi:

Cambio password dell’utente windows

Per la sicurezza dei dati, ogni computer dovrebbe permettere l’accesso ad ogni utente con delle credenziali personali e conosciute solo dallo stesso.

Con credenziali si intende un codice identificativo (di solito il nome utente) e una password, la password va cambiata spesso, ogni 3 o 6 mesi, ma come si procede per cambiare una password dell’utente di windows?

Di seguito i passaggi illustrati per guidarvi in questa operazione su Windows XP, su Windows Vista e Windows 7 (la procedura è identica per questi ultimi due).

Come prima cosa dovete fare  accesso a Windows con le vostre credenziali, cioè accendere il computer e inserire nome utente e password.

Una volta collegati dovete premere in sequenza i tasti della tastiera Crtl   Alt   Canc (tenendoli premuti uno dopo l’altro fino all’ultimo tasto)

vi troverete davanti a questa schermata, cliccate su Cambia password…

Inserire i dati inserendo PRIMA la password fino ad ora utilizzata (Vecchia password:)

e SUCCESSIVAMENTE per 2 volte la Nuova password e poi OK oppure “Freccia avanti

A questo punto la password è stata cambiata.

Condividi: